La redazione consiglia

LeSigarette

LE SIGARETTE
11 gennaio, Lanificio 159

Presentazione nuovo disco La Musica non serve a niente (2017, Netichetta in collaborazione con Lapidarie Incisioni) – Recensione Lester qui.
“Sul palco Jacopo Ruben Dell’Abate (voce e chitarra) e Lorenzo Lemme (voce e batteria). Ospiti speciali: TU – la band troppo duo, Ivan Talarico, Mimosa Campironi, Lucio Leoni, Matteo Kutso Gabbianelli”.

EVENTO FACEBOOK

***

FLAVIO GIURATO
12 gennaio, Auditorium (Teatro Studio Borgna)

Flavio Giurato è senza dubbio il segreto meglio custodito della scena cantautorale italiana. Artista di culto per addetti ai lavori e appassionati, Flavio torna con un nuovo album di inediti dal titolo Le promesse del mondo – recensione di Lester qui.
[…] Il disco affronta un tema vivo e presente da sempre ma oggi quanto mai attuale in Italia e non solo: il fenomeno migratorio, il movimento degli esseri umani in tutto il mondo, un fenomeno preso a tutte le latitudini e longitudini ed in diverse epoche storiche”.

***

MAMAVEGAS
13 gennaio, Monk (Circolo Arci)

Lontani dalle mode e dai cliché generazionali, i Mamavegas portano avanti il loro percorso con coerenza e stile. Esterofili più per mentalità che per vocazione, per questo loro terzo album dal titolo MMM hanno deciso di fare tutto da soli. Il disco è stato infatti interamente realizzato al White Lodge Studio di Matteo Portelli, uno dei sei polistrumentisti della band, che si è anche occupato di curarne la produzione artistica.
“MMM” è un disco […] pieno di suggestioni diverse e che provano a far convivere indie rock ed elettronica, le ballate folk e la psichedelia, un certo sapore jazz e qualche deviazione verso la new wave, come appunto testimonia il primo estratto After the Fall […]”.

EVENTO FACEBOOK

***

ALSARAH & THE NUBATONES
14 gennaio, Largo venue

vive a Brooklyn, e definisce se stessa e la sua musica, east-african retropop. Attiva in numerosi progetti artistici, […] nel 2014 finalmente debutta con la band dei Nubatones (“Silt”), seguito nel settembre 2016 dall’ottimo “Manara” (“The Lighthouse”).
[…] Carismatica ed indipendente, Alsarah è autrice, compositrice ed etnomusicologa considerata unanimamente il nuovo standard internazionale del retro-pop East-African. Perché appartiene ad una generazione di artisti capaci di intraprendere con coraggio sentieri non battuti. Attingendo con rispetto al patrimonio tradizionale e mescolandolo abilmente col suo Nuovo Mondo e i linguaggi del contemporaneo”.

EVENTO FACEBOOK