PROGRESSIVE ROCK


Claudio Simonetti – (Foto di Nael Manuela Simonetti)

 

La magia è vera
20 febbraio 2018 – L’Asino che vola

LIVE REPORT – Martedì 20 febbraio, un’anonima, fredda serata di inizio settimana si è trasformata, per Lester e non molti altri, in una occasione magica: da un’idea di Eugenio Stefanizzi, all’Asino che Vola, per un set privato, i Goblin (a garanzia Simonetti) in riscaldamento doppio, per il tour alle porte e per il nuovo arrivo in famiglia, la bassista Cecilia Nappo (anche con Black Mamba), a vero e proprio battesimo live.

Potersi godere la Storia in prima fila, in un clima rilassato ma non distratto, produce una sola, inevitabile sentenza, del tipo ‘sentimento soverchia la ragione’, quindi ‘assolti!’: toni encomiastici sull’esibizione sarebbero più che legittimi, già a priori. Non è necessario arrivare a tanto, perché vero è vero, il gruppo è in forma scintillante e oltre la vittoria facile dei classici – e mica pochi – , la differenza la fanno esecuzioni come quelle di Zombi e L’Alba dei morti viventi, con la classe del maestro Simonetti e un Bruno Previtali in grande spolvero. Spettacolo.

L’intero concerto è stato ripreso dagli operatori della Bright Crew, partner del Premio Incanto organizzato dall’Asino che vola, laddove può dirsi sbocciato Mirkoeilcane, presente alla serata, con molti altri tra cui è impossibile non citare Pino Insegno, protagonista in diretta di un dialogo esilarante e per nulla invadente con Simonetti. Questo anche per sincerare maggiormente dell’atmosfera rilassata ma allo stesso tempo rispettosa, della musica in primis, motivo principe per cui si è dimostrato essere tutti lì. (SEO)