FOLK


Ilaria Graziano & Francesco Forni – (Foto di Simona Ghizzoni)

Alla ricerca del suono (in tutte le sue accezioni), con le ninne nanne folk di Ilaria e Francesco

 

di Letizia Dabramo

RECENSIONE – Twinkle Twinkle, terza opera di Ilaria Graziano e Francesco Forni, è un disco che nasce durante il tour precedente del duo e riversa nei brani in studio una componente live ben presente nelle ritmiche, nei ritornelli e nell’intreccio armonico delle due voci. Accenni blues e una base melodica efficace sono il cuore di Chain, brano che apre l’album e si fa ricordare per un ritornello incisivo, mentre in Leftovers, singolo che ha anticipato l’uscita del disco, si ritrovano commistioni tra country e indie rock di un’America desertica e sconfinata, impreziosite dalle voci dei due interpreti.

Un andamento pacato, senza brusche frenate o inversioni di marcia, è quello che questo album rivela, insieme a una accurata ricerca al cui centro ci sono sia musica che musicalità. Del resto, la musicalità è la cifra stilistica di Twinkle Twinkle sin dal titolo, con un richiamo molto forte all’immaginario dell’infanzia, alla ninna nanna, a quel momento che è, insieme, approccio primordiale alla musica e congiunzione con il mondo onirico.

La scelta di alternare italiano e inglese (e, in misura minore, il francese, che compare solo in La glace et la neige) può rivelarsi un’arma a doppio taglio: infatti, se da una parte apre in modo lungimirante ai palcoscenici internazionali – ampiamente frequentati dai due musicisti, del resto -, dall’altra rischia di penalizzare la componente lirica, che si trova impoverita in versi come “Love is the name of the strenght/ That makes me do stupid things/ When you are around me” (Chains) o “The world denies, the sky reveals/ What is fake and what is real” (Your Eyes On Me); soprattutto se confrontata con la varietà di immagini e tematiche che interviene nella stesura dei testi in italiano.

Lo si è detto già: Twinkle Twinkle è un album mai sopra le righe, sempre ‘educato’ e posato. Forse troppo, dal momento che, in alcuni tratti, si avverte l’assenza di un elemento trainante; ma si tratta, in definitiva, di un lavoro valido, ottima prova per due musicisti e interpreti in evidente fase di maturazione artistica.

Ilaria Graziano & Francesco Forni – Twinkle Twinkle
(Lamastrock/Goodfellas, 2018)