BLUES


Krissy Matthews Band – (Foto di Giovanni Marotta)


Una serata tonificante
In apertura Bruno Cavicchini Band

di Angelo D’Elia

LIVE REPORT – La chitarra elettrica torna a riprendersi con prepotenza il suo status di protagonista assoluta della scena! A volte del sano, puro, ingenuo ed assordante rock n’roll, è esattamente ciò di cui si ha bisogno per tirare avanti serenamente.
Due approcci al chitarrismo sostanzialmente differenti: Bruno Cavicchini, con la sua band, dà sfoggio di tecnica e virtuosismo, con un set che farebbe girare la testa a qualsiasi appassionato di virtuosi dello strumento come Malmsteen o Steve Vai, ma con un feeling del tutto personale ed un gusto per il riff che riporta i nostri orologi ben più indietro nel tempo, dalle parti di Blackmore e Jeff Beck.

Altro stile ed altri riferimenti per il giovane chitarrista inglese Krissy Matthews. Il ragazzo ha il blues nelle vene (e ce lo dichiara apertamente con l’iniziale Everyday I Have The Blues), Jimi Hendrix e B.B. King i suoi numi tutelari, frullati insieme con un’energia ed un entusiasmo travolgenti (e francamente quasi commoventi). Salta, si dimena, suda le proverbiali sette camice in un’esibizione dettata dall’istinto e dalla beata incoscienza dei suoi 25 anni.
Alla fine, tecnica ed istinto arrivano ad un compromesso, in una infuocata jam finale i due chitarristi si sfidano, s’incalzano, ingaggiano un duello che non può che finire con un abbraccio, per la gioia di noi tutti. Questo si chiama Rock n’Roll!