ROCK


Giorgio Canali & Rossofuoco – (Foto di Giovanni Marotta)


Fuoco fuori e pioggia dentro

di Marco Pacella

LIVE REPORT  – L’uscita – dopo 7 anni – di un nuovo album di inediti si fa presto sentire, entrando di diritto nella scaletta del tour di Giorgio Canali & Rossofuoco, che il 30 novembre ha fatto tappa a Roma sul palco del Monk. Undici canzoni di merda con la pioggia dentro: un titolo che con sintesi perfetta racchiude in poche parole quella che per Canali più che una trovata ironica è una visione del mondo.
Per l’occasione il cantautore di Predappio si presenta con una formazione completa e composita, in cui, accanto al sodale Marco ‘Testadifuoco’ Greco al basso, vede all’opera la chitarra di Stewie Dal Col, Andrea Ruggiero al violino e Pino Gulli, che per la serata sostituisce alla batteria Luca Martelli.

Dal power trio che più volte ha segnato i concerti dei Rossofuoco in giro per la penisola, una formazione così ampia non può che arricchire gli arrangiamenti e l’impatto sonoro della band.
E finalmente, dopo anni di insulti contro i soliti simpaticoni con l’accendino in mano sulle ballad meno violente in scaletta, ecco Canali accettare questa mossa – come ha detto in altra occasione – da “concerto di Baglioni”, ma solo per accompagnare la bella Fuochi supplementari: “Accendi un fuoco / per ogni accendino smarrito / ogni calzino bucato / guardati attorno, c’è qualcosa che non sia incendiato?”.

Vai alla campagna crowdfunding